top of page

Mauna Loa - Scarabocchi

Finalmente fuori il secondo album dei Mauna Loa, “Scarabocchi”



Mauna Loa


Gli scarabocchi, quei tratti casuali che spesso abbelliscono o deturpano fogli di carta, hanno ispirato il titolo e il tema del secondo album dei Mauna Loa, intitolato appunto “Scarabocchi”. Questo disco segue il successo del singolo omonimo, originato dalla fantasia della figlia di Luana Zappalà, cantante della band, la quale interpretò se stessa come la "gomma" in grado di cancellare i tratti indesiderati dal suo foglio. Attraverso un lungo processo di elaborazione, il gruppo musicale ha trasformato questa semplice idea in un brano ricco di significato, esplorando il desiderio universale di cancellare gli errori del passato e iniziare da capo.

Il lavoro dei Mauna Loa inizia nel 2017 con l'intento di creare e promuovere musica italiana dal forte impatto rock. Nonostante le sfide poste dal lockdown del 2021, il gruppo ha continuato la sua produzione, pubblicando il secondo album che segue il loro omonimo debutto. La band è composta da talentuosi musicisti come Simone Molena alla batteria, Andrea Sarti al basso, Giorgio Bisson e Davide Nomicisio alle chitarre, con Luana Zappalà come voce principale e Erika Tanfoglio come corista.

"Scarabocchi" presenta una serie di nove tracce che esplorano una vasta gamma di emozioni e tematiche sociali. La prima canzone, “Piega l'Anima", scritta durante il lockdown, descrive le paura di smarrirsi a causa dell'assenza di certezze attraverso una potente espressione musicale. Segue "L'Attesa", un brano che riflette sulle abitudini dei giovani moderni, spesso immersi nel mondo dei social media senza apprezzare le gioie della vita reale. “Capita” è un brano più lento, riflessivo ed introspettivo nella prima parte che poi esplode con una sgasata rock come ci si libera da tutto ciò che fa male.

"Risiko" si rivolge ai soldati impegnati nelle guerre moderne, mentre "Il Giorno Speciale" celebra l'amore finalmente trovato. "Il Re" affronta le disuguaglianze sociali e la fame, mentre "Niente di Fragile" esplora il concetto di bagaglio emotivo che ognuno di noi porta con sé nel proprio viaggio. Infine, "Io non l'ho detto mai" è un tributo alla necessità di prendersi il proprio tempo e spazio, come dimostrato nella dedica a Luana da parte degli altri componenti.

Con questo album, i Mauna Loa offrono un viaggio musicale coinvolgente che spazia dalle profondità dell'anima umana alle questioni sociali più urgenti, il tutto avvolto in un vibrante manto di rock italiano.






BIOGRAFIA


La band Mauna Loa nasce nel 2017 con il chiaro intento di creare musica inedita e cantata in italiano. Tra chiusure e mascherine, nel dicembre 2021 pubblica il primo album intitolandolo con il nome della band, Mauna Loa per l'appunto. Un album genuino, diretto e senza fronzoli con una inclinazione verso un rock melodico e molto fruibille.

La formazione attuale della band è la seguente: Simone Molena batteriaAndrea Sarti bassoGiorgio Bisson chitarra

Davide Nomicisio chitarra Luana Zappalà voce Erika Tanfoglio cori

Il nuovo singolo Scarabocchi nasce da una conversazione tra Luana e sua figlia, (testuali parole mamma tu sei la gomma che cancella gli scarabocchi che gli altri lasciano sul mio foglio).Luana alla prima occasione ci ha raccontato subito di questa frase semplice ma allo stesso tempo profonda e piena di significato.

Ci siamo messi subito al lavoro creando una prima versione che non convinceva.Poco dopo abbiamo capito il senso che avremmo voluto dare al brano, di tutte le volte che avremmo voluto cancellare qualcosa e abbiamo trovato la giusta intensità del messaggio in chiave rock.



Mauna Loa

7 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page