top of page

Sfumature di Libertà: "Il Mondo Sonoro delle Ragazze Punk"

Le Ragazze Punk non sono solo un nome, ma un manifesto.

Con un sound che sfida le convenzioni e un atteggiamento che incarna la libertà, queste artiste stanno ridefinendo il panorama musicale. Nell’intervista esclusiva per Musicatonica, scopriamo come il loro spirito ribelle si intreccia con la creatività, dando vita ad un’arte che è tanto audace quanto autentica. Preparatevi ad essere ispirati dalla loro storia, dalla loro musica e dal loro messaggio inconfondibile: essere se stessi, senza compromessi.


Il nome “Ragazze Punk” evoca un certo spirito ribelle. In che modo questo spirito si riflette nel vostro processo creativo e nelle scelte che fate come artiste?


Abbiamo scelto il nome Ragazze Punk proprio perché il termine punk ci trasmette un senso di libertà. Questo spirito si riflette quindi nella nostra musica perché cerchiamo sempre di non metterci barriere, né a livello di testi, né a livello di sound. Ci piace spaziare tra i generi e sperimentare.


La vostra unione è nata tra i banchi di una scuola artistica: come ha influenzato questo ambiente la vostra musica e la vostra visione artistica?


La PopMusicSchool è diventata per noi come una seconda casa, e tra allievi e insegnanti si è creato un clima quasi famigliare, quindi oltre all’enorme insegnamento tecnico e conoscitivo che questa scuola ci da, è anche un luogo dove ci sentiamo libere di sperimentare senza essere giudicate, di crescere musicalmente e personalmente grazie al supporto e al sostegno dei nostri compagni e docenti. Siamo anche molto fortunate ad essere circondate da professionisti (Pablo e tutti i nostri professori e coach), che oltre che ad insegnarci la tecnica, condividono con noi le loro esperienze in questo mondo, dandoci consigli preziosi ogni giorno.


Il vostro ultimo singolo “LUV U” è un inno alla generazione Z che sfida i confini musicali. Come avete fuso le diverse influenze culturali per creare un sound così unico e distintivo?


Siamo fortunatissime ad avere un professionista del calibro di Luca Mattioni come produttore, a cui abbiamo spiegato il messaggio che volevamo mandare con LUV U e lui è riuscito perfettamente a rispecchiare il nostro desiderio e la nostra visione, con un sound moderno e più vicino a ciò che ci piace ascoltare tutti i giorni.



Ragazze Punk


Il concetto di libertà e non giudizio è centrale nel vostro pensiero. Come si traduce questo nella vostra musica e nel modo in cui interagite con i fan?


Sfruttiamo la musica come veicolo di più contenuti, trasmettendo libertà non solo nelle scelte musicali e stilistiche (spaziando tra i generi) ma anche cercando di diffondere il messaggio che ognuno è unico e irripetibile, e nel nostro piccolo di abbattere taboo che nel 2024 non dovrebbero più esistere.


Lasciateci con una citazione, e se vi va con un saluto ai lettori di Musicatonica


Ciao! Noi siamo le Ragazze Punk, ringraziamo tutti  i lettori di Musicatonica… “Baby I love youuuuu”!!!


In un mondo che spesso impone limiti, le Ragazze Punk ci ricordano che la vera essenza dell’arte sta nell’espressione libera e senza filtri. Con la loro musica come manifesto, ci invitano a rompere le catene e a celebrare l’unicità di ogni individuo. Grazie, Ragazze Punk, per aver condiviso il vostro mondo con noi e con i lettori di Musicatonica. Fino alla prossima, continuate a vivere e a creare senza confini. “Baby I love youuuuu”!


Vi invitiamo a seguirle su Instagram:



E ad ascoltarle su Spotify:


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page